Motorsport Technical School: parte la quinta edizione

Motorsport Technical School: parte la quinta edizione

Motorsport Technical School: parte la quinta edizione

Motorsport Technical School: è la formazione teorico-pratica per i futuri professionisti del motorsport all’Autodromo Nazionale Monza

chiudi

Caricamento Player...

Al posto dei banchi di scuola – che pure ci saranno, ma solo in piccole percentuali – volante e motori. È tutto pronto, infatti, per la quinta edizione della Motorsport Technical School, scuola di alta formazione per i futuri professionisti del motorsport all’Autodromo Nazionale Monza. Un’occasione importante che prevede seminari di approfondimento sulle auto storiche da competizione e seminari didattici in partnership con importanti aziende del settore su argomenti specifici; inoltre ci saranno anche i Camp, pensati e ideati in modo da diventare un nuovo format didattico itinerante da svolgersi presso i principali eventi motoristici.

I numeri del passato testimoniano una formula di successo collaudata: dalla Motorsport Technical School, nel corso delle quattro passate edizioni, sono usciti 172 professionisti del motorsport, di cui 85 meccanici di auto da competizione, 60 meccanici di moto da competizione e 26 ingegneri di pista.

I docenti della Motorsport Technical School

Ovviamente i docenti della Motorsport Technical School sono più che qualificati. Sono dei veri e propri professionisti. Tra di essi, basti citare, per esempio, Marco Ventura, capo meccanico di Andrea Iannone del team Ducati MotoGP e coordinatore del corso meccanici moto da competizione, che definisce la scuola l’indispensabile anello di congiunzione tra teoria e mondo del lavoro: La Motorsport Technical School mette i ragazzi in condizione di affrontare un week end di gara, fornisce indicazioni indispensabili su come approcciarsi all’ambiente, praticamente 20 anni di corse in 20 giorni di formazione.

Ma non solo: del corpo docenti fanno parte anche John Gentry, personalità di spicco nel motorsport e ideatore del corso di race engineering; e Dario Armellin, race engineer free lance e docente del corso di race engineering, che ha commentato: Siamo fieri di fornire al mercato giovani ingegneri chiavi in mano.

«Una qualifica di grande importanza»

Ivan Capelli, presidente di ACI Milano, ha salutato così i futuri alluni della Motorsport Technical School: L’Autodromo Nazionale Monza ha particolarmente a cuore la Motorsport Technical School, che va a qualificare la categoria del tecnico del motorsport, un ruolo fondamentale e di grande responsabilità nel mondo delle corse. Il percorso di un meccanico o ingegnere di pista è simile a quello di un pilota e arrivare in F1 significa raggiungere il massimo traguardo.