Neopatentati: limite peso/potenza delle vetture

Neopatentati: limite peso/potenza delle vetture

Neopatentati: limite peso/potenza delle vetture

Il limite

chiudi

Caricamento Player...

Per chi ha appena conseguito la patente di guida di tipo B, i cosiddetti neopatentati, ci sono delle limitazioni riguardanti conduzione di certi tipi di veicoli che sono presenti nel primo anno dall’ottenimento e che riguardano il rapporto tra peso e potenza del veicolo. Questo rapporto è presente su tutte le carte di circolazione (comunemente chiamate libretti) delle vetture immatricolate a partire dal 4 ottobre 2007, espresso in kW/tonnellata (kilowatt/tonnellata); se il valore di tale rapporto è inferiore a 55 kW/Tonn, la guida è accessibile anche a un neopatentato, in caso contrario chi intende guidare tale veicolo dovrà attendere un anno.
Esiste un metodo per il calcolo del rapporto peso/potenza, nel caso in cui il mezzo sia stato immatricolato prima della data citata poco sopra, e dunque il solo libretto non lo renda necessariamente disponibile: si considera la massa a vuoto del veicolo, a cui va aggiunto il valore del peso dell’autista (considerato di 75 kg per definizione); tale somma va divisa per 1000, ottenendo così la massa totale. Con questo dato si prende poi la potenza del motore e si pratica la divisione massa totale/potenza. Un altro metodo è quello di collegarsi al sito ministeriale Il Portale dell’Automobilista, dove è possibile ottenere il risultato esatto, inserendo le informazioni in proprio possesso.
Molti costruttori comunque, per venire incontro a queste normative, si sono già adeguati producendo molti dei loro mezzi in modo che siano utilizzabili subito da tutti.

Altre cose da sapere per i neopatentati

Per i primi tre anni dal conseguimento della patente esiste un altro limite. Esso concerne la velocità massima che si può tenere in autostrada: 100 km/h, invece dei normali 130 km/h previsti dal codice della strada. Le multe per chi supera questo limite vanno dai 160 ai 641 euro, assieme alla sospensione della patente da 2 a 8 mesi.
C’è però anche un sistema che premia chi nel primo anno non ha incidenti; viene infatti aggiunto sulla patente un punto ai venti punti standard.