Nuovo Opel Mokka X: presentazione a Ginevra

Nuovo Opel Mokka X: presentazione a Ginevra

Nuovo Opel Mokka X: presentazione a Ginevra

Il nuovo Opel Mokka X sarà presentato al Salone dell’Auto di Ginevra con il turbo benzina 1.4 litri a iniezione diretta con un look più aggressivo

chiudi


Il SUV compatto delle tedesca torna in una nuova versione per il Salone dell’Auto di Ginevra, il nuovo Opel Mokka X: carrozzeria originale, nuovi interni e sistemi di infotainment di nuova generazione per la vettura che arriverà sui mercati alla fine dell’anno. Accanto ai 1.6 di nuova generazione, lanciati di recente, Opel Mokka X disporrà di un nuovo motore benzina, il turbo 1.4 litri a iniezione diretta di nuova generazione, offerto con cambio automatico a sei rapporti.

La nuova carrozzeria di Opel Mokka X è particolarmente aggressiva con una griglia anteriore orizzontale a forma di ala e le luci per la marcia diurna a LED con la tipica ed evidente doppia ala. Lo stesso design si ritrova anche al posteriore dove compare nuovamente la doppia ala, questa volta nei gruppi ottici posteriori, disponibili a richiesta con tecnologia LED. La fiancata conserva tratti sportivi

L‘abitacolo della Opel Mokka X presenta una consolle centrale completamente rielaborata intorno agli schermi touch screen da 7 e 8 pollici dei sistemi di infotainment di nuova generazione.

Opel Mokka X

Le motorizzazioni della nuova Opel Mokka X

Dopo l’introduzione dei “whisper diesel” 1.6 litri di nuova generazione da 81 kW/110 CV e 100 kW/136 CV, la gamma delle motorizzazioni di Opel Mokka X va alla conquista delle varianti benzina. Il turbo 1.4 litri di nuova generazione a iniezione diretta da 112 kW/152 CV, visto da poco sulla nuova Astra, sarà disponibile in abbinamento con cambio automatico a sei velocità.

Quando la superficie stradale è asciutta, Opel Mokka X usa la trazione anteriore (tranne quando si avvia la vettura in modalità trazione integrale) limitando il consumo di carburante. In funzione delle condizioni del fondo stradale, il sistema varia la trazione automaticamente e senza soluzione di continuità, passando dal 100% di trazione anteriore sulle superfici stradali asciutte (a tutto vantaggio dei consumi di carburante) a una distribuzione massima della coppia del 50% sull’asse anteriore e del 50% su quello posteriore, per esempio quando le strade sono completamente bagnate o innevate.