Opel Ampera-e si prepara a elettrizzare il Salone di Parigi

Opel Ampera-e si prepara a elettrizzare il Salone di Parigi

Opel Ampera-e si prepara a elettrizzare il Salone di Parigi

chiudi

Oltre alla nuova Zafira e alla Mokka X, Opel è al Salone dell’auto di Parigi una novità… elettrica. Il debutto della nuova Opel Ampera-e

Il gioco di parole in questo caso è molto facile: Opel si prepara a “elettrizzare” il Salone dell’Auto di Parigi (1°-16 ottobre) presentando il suo nuovo modello per la mobilità elettrica. La Opel Ampera-e farà il suo debutto durante la kermesse parigina con numeri strabilianti. Sono 400, infatti, i chilometri di autonomia dichiarati dal costruttore tedesco. Un numero significativamente più alto rispetto ai rivali dello stesso segmento. Inoltre la compatta elettrica è in grado di coprire l’accelerazione da 0 a 50 km/h in 3,2 secondi. E il range da 80 a 120 km/h in 4,5 secondi. Opel, inoltre, dichiara che le dimensioni contenute e la batteria non “rubano” spazio e comodità all’abitacolo interno. L’alloggiamento della batteria si trova sotto le sedute. E ciò ha permesso di ottenere lo spazio per cinque passeggeri senza alcun compromesso.

Per ora il costruttore si è dimostrato piuttosto parco nel fornire ulteriori dettagli sulla nuova Opel Ampera-e.

Con la nuova Opel Ampera-e, continuiamo la più grande offensiva nella storia della nostra compagnia. È il commento del CEO di Opel, Karl-Thomas Neumann. Lo stand che abbiamo preparato per prig mostra chiaramente la direzione del nostro sviluppo. La Opel Ampera-e prova che la mobilità elettrica è pienamente accessibile per l’uso di tutti i giorni. E che è anche molti divertente. Inoltre, i modelli Mokka X, Zafira e Karl Rocks espandono il nostro portfolio con il giusto tocco di avventura e di individualità.

Per Parigi non solo Opel Ampera-e

Un’altra stella della Casa tedesca per il Salone dell’automobile di Parigi sarà Mokka X, il SUV compatto che si fa più largo e già solido rispetto al suo predecessore. In una sola parola, più mascolino. Varrà poi la pena dare un’occhiata al look tutto nuovo della Zafira e alle promesse di connettività estrema di Karl Rocks.