Parabrezza Gorilla Glass sulla nuova Ford Gt

Parabrezza Gorilla Glass sulla nuova Ford Gt

Parabrezza Gorilla Glass sulla nuova Ford Gt

La nuova Ford Gt sarà la prima al mondo a poter vantare un parabrezza Gorilla Glass, la stessa tecnologia impiegata su smartphone e tablet

chiudi

Caricamento Player...

La Ford Gt sarà la prima auto al mondo con parabrezza Gorilla Glass. Non una tecnologia nuova in assoluto, visto che è già più che nota nello scenario hi-tech, dove è usata per realizzare gli schermi di smartphone e tablet, ma finora non applicata in campo automobilistico. Il parabrezza Gorilla Glass è del 30% più leggero rispetto al più comune vetro laminato e permette di alleggerire la supersportiva dell’Ovale Blu di oltre 5 chili rispetto a un cristallo tradizionale, migliorando prestazioni, consumi ed efficienza della frenata. Le proprietà di questo materiale lo rendono anche meno suscettibile di danneggiamento in caso di impatti con ghiaia, sassi e grandine. Più leggero, però, non significa meno resistente: il parabrezza Gorilla Glass è spesso solo 3-4 mm ed è quindi tra il 25 e il 50% più sottile rispetto a un cristallo tradizionale, ma offre una resistenza superiore grazie a un avanzato processo di manifattura che riduce le contaminazioni del materiale grezzo.

Parabrezza Gorilla Glass: «il più leggera possibile»

Per rendere la Ford Gt il più leggera possibile tramite l’utilizzo di materiali avanzati, gli ingegneri Ford – spiega la casa americana – si sono rivolti a Corning, azienda leader sul mercato dell’elettronica di consumo, che ha lanciato la prima versione del Gorilla Glass nel 2007. Dalla collaborazione è nato un progetto di ricerca per lo sviluppo di una versione specifica di questo vetro hi-tech per l’utilizzo a bordo delle auto, che ha portato in soli 4 mesi allo sviluppo del parabrezza e del lunotto copri-motore della Gt, ma ha già rivelato enormi potenzialità per ulteriori applicazioni.

Un tradizionale parabrezza in vetro laminato – spiega ancora la Ford – si compone di due lastre temprate unite da un collante termoplastico trasparente. Questa soluzione fu introdotta circa 100 anni fa negli Usa da Henry Ford e ancora oggi è ampiamente utilizzata dall’industria automotive. La nuova tecnologia Gorilla Glass si basa invece su 3 strati: il 1° è il cristallo temprato esterno, il 2° è costituito da una termoplastica trasparente e fonoassorbente interna, mentre il 3° è composto da un pannello ibrido ad altissima resistenza. Il risultato è una riduzione del peso del 32% rispetto alle soluzioni tradizionali.

Fonte: Askanews