Semafori rossi: Ford a lavoro per evitare code agli automobilisti

Semafori rossi: Ford a lavoro per evitare code agli automobilisti

Semafori rossi: Ford a lavoro per evitare code agli automobilisti

chiudi

Ford sta ideando la tecnologia che aiuta gli automobilisti a ‘cavalcare l’onda verde’. Addio ai semafori rossi e alle code

L’innovativa tecnologia sulla quale Ford sta lavorando potrebbe avverare i desideri reconditi di migliaia di automobilisti. O almeno di tutti coloro che hanno imprecato in cosa, fermi per i troppi semafori rossi. Il progetto dell’Ovale Blu, invece, servirà a ‘cavalcare l’onda verde’. Il Green Light Optimal Speed Advisory utilizza le informazioni sui tempi del semaforo ottenute da un’unità di raccolta dati a bordo strada. Riuscendo così a suggerire al conducente la velocità di crociera da mantenere per riuscire a incontrare sempre il semaforo verde.

All’interno del progetto che nel Regno Unito sta prendendo forma sotto il nome di Autodrive, Ford sta inoltre testando anche un nuovo sistema informativo. Lo scopo è di aggiornare tutti in caso di arresto improvviso di un veicolo, anche se non visibile. Il tutto sfruttando la tecnologia delle auto connesse.

I 16 partner del progetto hanno finanziato con oltre 20 milioni di euro il piano di sviluppo e di sperimentazione che studia le possibilità di connessione tra veicoli, e tra veicoli e infrastrutture, con l’obiettivo di rendere la guida meno stressante e più sicura, migliorare l’uso del tempo e migliorare l’efficienza nel consumo di carburante.

Tutti i vantaggi di non fermarsi più ai semafori rossi

Non c’è nulla di peggio dopo una lunga giornata di lavoro che imbattersi in tutti i semafori rossi, uno dopo l’altro, ed essere costretti a fermarsi e a ripartire a ogni incrocio. Deve essere un’esperienza comune a tutti i conducenti. Compreso Christian Ress, supervisor di Ford Research and Advanced Engineering. Regalare ai conducenti la possibilità di ‘cavalcare l’onda verde’ significa rendere l’esperienza di guida più agevole. E aiutare così a migliorare il flusso del traffico, fornendo riduzioni delle emissioni e diminuendo il consumo di carburante.