Škoda Vintage: Octavia e Felicia dagli anni ‘50

Škoda Vintage: Octavia e Felicia dagli anni ‘50

Škoda Vintage: Octavia e Felicia dagli anni ‘50

La Casa propone un tuffo nel passato con Škoda Vintage e ricorda due modelli storici, Octavia e Felicia direttamente dagli anni ‘50

chiudi


Con Škoda Vintage torniamo per un attimo al 1959, la Casa della Freccia Alata decise di arricchire la Škoda 440, introducendo nuove soluzioni tecnologiche. Al modello fu montato un nuovo asse anteriore che presupponeva la sostituzione delle molle a balestra con molle elicoidali e ammortizzatori telescopici sull’asse. Sebbene si trattasse allora di un semplice facelift, il cambiamento fu interpretato come la realizzazione di un nuovo modello, a cui fu anche assegnato un nome differente. Essendo questa l’ottava modifica al modello originario 420 Popular, Škoda decise di chiamare questo nuovo prodotto Octavia.

Škoda Felicia

Škoda Octavia vantava un peso uniformemente distribuito sull’asse anteriore e posteriore e, quindi, eccellenti caratteristiche di stabilità (inaspettate per una vettura con motore anteriore e trazione posteriore) e maneggevolezza anche su strade in cattivo stato. Grazie a una qualità produttiva non comune nelle vetture dell’epoca, ampio spazio interno e comfort di guida, in breve tempo il modello ottenne importanti successi di vendita in tutto il mondo. Škoda Octavia fu introdotta anche in versione Wagon a partire dagli anni ‘60. Del modello, in entrambe le versioni, furono vendute circa 285.000 unità nel mondo.

Nello stesso anno, la modifica all’asse anteriore venne apportata anche alla 450 cabrio, portando il modello ad acquisire un nuovo nome. La Škoda Felicia vantava un design elegante e distintive alette posteriori. I nomi di questi due modelli di ampio successo saranno ripresi nelle generazioni di vetture prodotte dopo il 1990.