Spray plasma Ford: nuova vita ai vecchi motori

Spray plasma Ford: nuova vita ai vecchi motori

Spray plasma Ford: nuova vita ai vecchi motori

Spray plasma Ford: l’Ovale Blu sviluppa un innovativo processo per dare una seconda vita ai motori destinati allo smaltimento

chiudi

Caricamento Player...

Lo Spray plasma Ford è una grandissima novità, ma il riciclo non è certo la scoperta del XXI secolo: si riciclava prima dell’avvento del consumismo e – cioò che è importante – si continuerà a riciclare, si spera sempre di più, anche in futuro per una maggiore sostenibilità ambientale. Con questo questo obiettivo, l’ultimo interessante risultato delle ricerche dell’Ovale Blu riguarda i motori usati, che potranno essere rigenerati e quindi riutilizzati, come se avessero una seconda vita.

Ecco come funziona la tecnologia Spray Plasma Ford: con la nuova tecnica sviluppata ad Aachen, l’interno del motore viene rigenerato e riportato a condizioni di fabbrica tramite l’applicazione di materiale che ne ricostruisce la superficie, mentre normalmente la rigenerazione di un blocco motore ha costi elevati, richiede tempo, energia e prevede la sostituzione e una complessa lavorazione di molti componenti.

Abbiamo sviluppato questo processo, inizialmente, per modelli ad alte prestazioni destinati alla pista come la Ford Mustang Shelby 350R, per rigenerare motori destinati ad applicazioni estreme che altrimenti avrebbero dovuto terminare la propria vita utile, ha commentato Andreas Schamel, DirettoreGlobal Powertrain Research & Advanced Engineering, di Ford. Si tratta di uno dei molteplici esempi che testimoniano l’impegno di Ford nella riduzione, su più fronti, della propria impronta ambientale.

Non solo Spray plasma Ford…

Oltre al Spray plasma Ford ha messo in atto una politica di produzione molto sensibile alla sostenibilità ambientale e che prevede l’uso massiccio di materiali ultraleggeri e ad alta resistenza. Un esempio è fornito dal Ford F-150, pick-up con uno chassis realizzato interamente in alluminio e in elementi in fibra Repreve, generata riciclando le bottiglie di plastica. Grazie all’utilizzo di questa fibra, Ford salva dalla discarica più di 5 milioni di bottiglie in un anno. L’F-150 utilizza, inoltre, materiali sostenibili come i sottoprodotti della lavorazione del riso, utilizzati per rinforzare i componenti plastici, la soia, con cui viene realizzata l’imbottitura dei sedili, e il cotone, i cui scarti industriali vengono riciclati per la produzione di nuove fibre tessili.

O ancora, la Mondeo, per esempio, sta correndo sulla strada della leggerezza: l’Ovale Blu utilizza speciali acciai idro-formati, più leggeri ma più resistenti di quelli convenzionali, per i montanti e gli elementi strutturali del tetto. La struttura dei telai di sostegno del portellone posteriore sono invece realizzati in magnesio, ottenendo una riduzione del peso di circa il 40% rispetto al tradizionale acciaio.