SsangYong Tivoli: rivive Inghilterra-Germania del ’66

SsangYong Tivoli: rivive Inghilterra-Germania del ’66

SsangYong Tivoli: rivive Inghilterra-Germania del ’66

Stelle della Formula 1 e del mondo del calcio guidano il SUV SsangYong Tivoli. È il 5oesimo anniversario della storica Inghilterra-Germania

chiudi


Un sfida memorabile, ma nel segno della solidarietà. Accade che sei SsangYong Tivoli – tre in rosso per rappresentare l’Inghilterra e tre in bianco che simboleggiano la germania – serviranno per ricordare una data speciale. Cioè il 50° della finale di Coppa del Mondo del 1966. Ma in supporto dell’organizzazione Prostate Cancer UK.

SsangYong Tivoli: un match entusiasmante

Il team delle auto inglesi comprendeva John Barnes (capitano) e Steve Hodge, oltre a John Stiles, figlio del famosissimo Nobby. La squadra tedesca, in bianco, ha schierato l’ex star della Formula 1, Damon Hill (capitano), Johnny HerbertAnthony Davidson. E poi ha preso il via una delle più memorabili partite di calcio. Ovviamente all’insegna dell’eclettismo.

Ciascun pilota era al volante della sua SsangYong Tivoli – fornite da SsangYong Motor UK – a tentare di segnare più gol possibili con un pallone oversize. Come ogni partita che si rispetti, c’era anche l’arbitro ufficiale. Per tutti e 30 i minuti di gara il direttore di partita è stato Lee Probert.

Il risultato finale della partita è stato un equo 3-3. Il match è stato trasmesso anche su Sky Sports F1 durante le qualificazioni del Grand Prix di Germania dello scorso sabato. E poi anche al classico evento delle tre del pomeriggio, proprio a distanza di 50 anni, quando fu fischiato l’inizio della storica finale di Wembley. Era il 30 luglio del 1966.

SsangYong, «una grande occasione»

Questa è stata una grande opportunità per mostrare la gamma delle nostre auto ha commentato Paul Williams, CEO di SsangYong Motor UK. Noi e i nostri partner siamo stati più che felici di supportare ancora una volta questo importante evento. SsangYong è il costruttore della Korea con la tradizione più lunga nel campo auto. E con una storia sessantennale, il nostro patrimonio è stato un complemento perfetto per molte delle vetture che sono scese in pista.