Subaru Levorg: la nostra prova su strada

Subaru Levorg: la nostra prova su strada

Subaru Levorg: la nostra prova su strada

La Subaru Levorg ha sostituito la Legacy, ma della familiare ha ben poco. Sotto il cofano ci sono 170 cavalli, il resto va da sé

chiudi

Caricamento Player...

La Subaru Levorg è difficile da definire al primo colpo d’occhio. Il nome, acronimo di LEgacy reVOlution touRinG, è forse l’indicazione, a patto di conoscerne il significato, che meglio la identifica, qualche cosa come: “Legacy Rivoluzione Touring”, dove a quel “touring” si legge “granturismo”. La Levorg è infatti una familiare con il cuore e la vocazione di una GT.

Muso da sportiva cattiva

L’aspetto è aggressivo, da sportiva cattiva, con il frontale preso pari pari dalla WRX STi da 300 CV. Tuttavia la vista laterale con le ampie superfici vetrate, quelle posteriori oscurate, sono da elegante familiare. Valutazione confermata osservando il posteriore, con la quinta porta che permette di accedere a un ampio vano bagagli di forma regolare. Agendo sulle comode levette nelle pareti, si può ampliare lo spazio a disposizione ripiegando gli schienali del divano, che non formano gradini, ottenendo così un perfetto piano di carico.

Luminosa e spaziosa

Come il frontale, anche gli interni della Subaru Levorg sono stati ripresi dalla WRX STi, anche se resi meno estremi L’impostazione è piacevolmente sportiva, sottolineata dai sedili contenitivi in tessuto nero con impunture blu. Una “finezza” che ritroviamo sul volante con fondo piatto, sulla cuffia del cambio e sui pannelli delle portiere. L’abitacolo è ampio ed estremamente luminoso, grazie anche alla presenza del tetto aprile.

Un display intrigante

Intrigante il piccolo display che fornisce “eccitanti” informazioni per gli appassionati, come la pressione del turbo, la temperatura dell’olio motore e la ripartizione della coppia motrice. Completo il sistema di infotainment, anche se il navigatore è un po’ datato sia come grafica sia a livello di funzioni. Un po’ dispersiva la distribuzione della strumentazione, suddivisa fra il cruscotto e i due schermi nella plancia e nella consolle.

Un cuore sportivo

Il motore 1.6 turbo a iniezione diretta di benzina è totalmente nuovo. Resta la tradizionale architettura a cilindri contrapposti. Normalmente la trazione viene trasmessa per il 60% all’avantreno e per il restante 40% al retrotreno; a seconda delle condizioni di guida, il sistema è in grado però di variare automaticamente questa ripartizione, fino a inviarne il 100% a un solo asse.

Due le versioni disponibili

La Subaru Levorg è disponibile nella versione GT Free Lineartronic. Di serie sette airbag, il cruise control, l’impianto multimediale (per 1.300 euro, anche con il navigatore) e le ruote in lega di 17”. La GT-S Sport Style Lineartronic, quella della nostra prova, aggiunge due sistemi di sicurezza (quello che monitora l’angolo cieco dei retrovisori e quello che, nelle retromarce, tiene d’occhio l’area dietro l’auto), la retrocamera, le ruote di 19”, il tetto apribile e i vetri posteriori scuri.

Vai alla seconda parte

Vai alla nostra pagella

Vai alla Scheda Tecnica

Clicca sulle foto per ingradirle ed entrare nella foto gallery