Telepass: ecco cosa cambia da gennaio

Telepass: ecco cosa cambia da gennaio

Telepass: ecco cosa cambia da gennaio

Dal 1° gennaio del 2016 Telepass, azienda controllata al 96,5% da Autostrade per l’Italia, “riorganizza i suoi servizi”. Ecco cosa cambia

chiudi

Caricamento Player...

Anno nuovo, nuovi prezzi. O meglio, nuovi servizi, come ha specificato una nota del Gruppo Autostrade per l’Italia. Che controlla il 96,5 % di Telepass, l’azienda che sta facendo discutere il popolo degli automobilisti per la variazione delle tariffe che entrerà in vigore dal 1° gennaio del 2016. Nulla cambierà per chi ha stipulato un contratto Telepass Standard, invariato dal 1996 e che tale rimarrà anche nel prossimo anno. Nodo centrale del casus è la decisione di unificare i contratti Premium e Premium Extra, con livellamento tanto di costi quanto dei servizi alla fascia superiore. In pratica: per chi sceglierà il pacchetto Premium pagherà un canone mensile di 1,5 euro a fronte dell’attuale 0,78, e vedrà esteso al suo contratto anche il soccorso stradale sulla viabilità ordinaria in aggiunta al servizio di assistenza su rete autostradale già previsto.

La nota e il grazie per la fedeltà

Telepass ha deciso di unificare i contratti Telepass Premium e Telepass Premium Extra per assicurare una nuova offerta a condizioni esclusive. Abbiamo esteso infatti – a tutta la clientela Premium – anche il soccorso stradale sulla viabilità ordinaria in aggiunta al servizio già attivo di assistenza sulla rete autostradale a pedaggio. Ma nelle spiegazioni ufficiali della società arriva anche bonus per la fedeltà dei clienti: come ringraziamento per la fedeltà dimostrata per tutto il 2016 rimarrà comunque invariato il canone dell’opzione Premium, che resterà di 0,78 euro al messe si potrà usufruire oltre che del pacchetto completo di sconti e agevolazioni già attive nell’offerta Telepass Premium, anche del soccorso meccanico gratuito su tutta la viabilità ordinaria.

Pronta denuncia?

Solo una mossa per indorare la pillola? A voi il giudizio. Intanto Federconsumatori sembra pronta per le dichiarazioni di guerra, in quanto starebbe preparando una denuncia all’Antitrust per abuso di posizione dominante da parte di Telepass. Diversa e più moderata la posizione di un’altra associazione per la difesa dei diritti dei consumatori, il Codacons. Chi la spunterà?