Terre di Canossa dedicato al 70° Anniversario della Repubblica

Terre di Canossa dedicato al 70° Anniversario della Repubblica

Terre di Canossa dedicato al 70° Anniversario della Repubblica

Il Terre di Canossa di quest’anno sarà dedicato al 70° Anniversario della Repubblica Italiana e al 970° Anniversario della nascita di Matilde di Canossa

chiudi


Terre di Canossa 2016, 14 – 17 aprile. Queste le imperdibili date della sesta edizione del celebre evento he percorrerà le incantevoli strade di Emilia, Liguria e Toscana e sarà come sempre caratterizzato dall’inconfondibile miscela di sport, passione, paesaggi, cultura e serate indimenticabili. Come di consueto la gara sarà limitata a un massimo di 100 vetture per mantenere i più alti standard di ospitalità.

Due anniversari importanti

L’edizione di quest’anno del Terre di Canossa è in particolare dedicata al 70° Anniversario della Repubblica Italiana e al 970° Anniversario della nascita di Matilde di Canossa, Regina d’Italia nel XII Secolo e “madrina dell’evento”, certamente una delle figure chiave della storia medievale, donna progressista e indipendente, nobile e guerriera che svolse un ruolo fondamentale negli equilibri politici e storici dell’epoca. Confermate per questa sesta edizione alcune delle proposte più gradite delle edizioni passate: il Trofeo Eberhard & Co., main sponsor dell’evento, che segnerà il tempo dell’evento e metterà come sempre in palio alcuni splendidi orologi, la “Pre-War Cup” dedicata alle auto anteguerra, il Trofeo Tricolore, riservato ai piloti non “professionisti”.

Previste ottanta prove a cronometro

Confermato anche il consueto “omaggio” alla Marina Militare che ha l’obiettivo di presentare, soprattutto ai tanti equipaggi stranieri, le più interessanti eccellenze del nostro Paese. Tra le novità invece dell’edizione 2016, la partenza da Parma, città culturalmente vivace, ben nota per la sua architettura erede del Ducato e per le sue tradizioni gastronomiche, culturali e musicali fin dai tempi dei Farnese. La gara si svolgerà su un percorso di circa 650 km e prevede ben 80 impegnative prove a cronometro, studiate anche nel rispetto delle auto meno recenti e meno manovrabili e di chi compete col vecchio cronometro meccanico. È prevista anche una prova di media, con un premio speciale, separato dalla classifica principale.