Tesla Supercharger: aumentano le stazioni in Italia

Tesla Supercharger: aumentano le stazioni in Italia

Tesla Supercharger: aumentano le stazioni in Italia

Da poco inaugurati due nuovi punti di ricarica Tesla Supercharger: si trovano ad Affi, sull’A22 e a Cavaglià, in prossimità dell’A4

chiudi

Caricamento Player...

Dopo la recente inaugurazione diventano quindi tredici i punti della rete Tesla in Italia: le nuove aperture sono avvenute ad Affi sull’A22, vicino al lago di Garda e a Cavaglià, in provincia di Biella, vicino all’autostrada A4, come riportano quelli di Quattroruote. La strategia di espansione del Ceo Elon Musk, quindi, continua a gonfie vele.

I punti Tesla Supercharger appena inaugurati sono strategici: quello di Affi servirà per rendere più agibile il corridoio con l’Austria. Quello di Cavaglià, invece, servirà come potenziamento della linea Milano-Torino. Le altre stazioni Tesla supercharger attive sono ad Aosta, Varazze, Dorno, Melegnano, Verona, Modena, Campogalliano, Brennero, Arezzo e Palmanova (una ad Aiello del Friuli e un’altra presso l’Outlet Village).

Tesla Supercharger, la ricarica più veloce

I Tesla Supercharger sono costituiti da vari caricatori per Model S che operano in parallelo, trasmettendo fino a 120 kW di corrente continua (CC) direttamente alla batteria. Solitamente, Model S usa il caricatore di bordo per convertire la corrente alternata (CA) dei caricatori a muro in CC per la batteria. Quando la batteria è quasi carica, il computer di bordo riduce gradualmente il flusso di corrente, per riempire correttamente le celle fino al massimo consentito