Tesla: valanga di assunzioni e il progetto Autopilot

Tesla: valanga di assunzioni e il progetto Autopilot

Tesla: valanga di assunzioni e il progetto Autopilot

Tesla Motors, colosso delle auto elettriche, punta ad aggiungere 4.500 persone in 4 anni. E rilancia anche sulle vetture a guida autonoma

chiudi

Caricamento Player...

I segnali sono chiari. Il futuro dell’automobile, o quantomeno buona parte di esso, è elettrico. Nel quadro attuale è significativa l’espansione di Tesla Motors, il colosso delle auto elettriche che di recente ha presentato sul mercato il suo primo SUV e che presto aprirà una fabbrica per la produzione di batterie in Nevada, è destinata a continuare. Per questo la società potrebbe assumere migliaia di persone nei prossimi anni.

Tesla, che è passata da 899 dipendenti a fine 2010 agli attuali 14mila, prevede di assumere altre 4.500 persone solo in California nei prossimi quattro anni, come emerge dalla documentazione relativa ai crediti fiscali per 15 milioni di dollari richiesti per quest’anno. Attualmente, la società ha 1.600 posizioni aperte.

Del resto l’interesse per il gruppo è alto e chi cerca lavoro ambisce a farne parte: alcune settimane fa l’amministratore delegato Elon Musk aveva scritto su Twitter di essere alla ricerca di ingegneri altamente specializzati sui software per lavorare allo sviluppo di una vettura senza conducente, ribattezzata Autopilot, e la società è stata letteralmente sommersa di curricula, anche se Tesla non cercava più di un centinaio di persone.

L’obiettivo di Tesla è rafforzarsi e evitare di farsi “soffiare” i dipendenti migliori, tanto più che il panorama automobilistico sta diventando sempre più affollato: varie startup, tra cui Faraday Future, sostenuta da cpaitali cinesi, Karma Automotive e Atieva corteggiano ingegneri ed esperti di Tesla per potenziare le proprie iniziative.

Fonte: Askanews