Tiguan Tech Day, l’high-tech secondo Volkswagen

Tiguan Tech Day, l’high-tech secondo Volkswagen

Tiguan Tech Day, l’high-tech secondo Volkswagen

Con la Tiguan di seconda generazione, Volkswagen punta u design, comfort e funzionalità. E su connettività più efficiente

chiudi


La nuova Tiguan di Volkswagen presenta incrementi su più fronti, dalle motorizzazioni al design alla tecnologi. Ma è quest’ultima il vero fiore all’occhiello del modello. Procediamo con ordine. Il nuovo modello presenta un 2.0 BiTDI 240 CV, in grado di sviluppare ben 120 CV per litro di cilindrata grazie ai suoi due turbocompressori a gas di scarico, uno ad alta e uno a bassa pressione. Bastano 6,5 secondi per passare da 0 a 100 km/h. La velocità massima è di 228 km/h. La coppia massima (500 Nm), disponibile tra 1.750 e 2.500 giri, viene trasmessa dal cambio DSG a 7 rapporti e dalla trazione integrale 4Motion. Nonostante simili prestazioni, il TDI biturbo consuma mediamente 6,4 l/100 km (valore stimato, emissioni di CO2: 167 g/km).

Per quanto riguarda il design, la Volkswagen offre su richiesta il pacchetto R-Line per la uova Tiguan, sviluppato dagli esperti di personalizzazione della Volkswagen R. Si notano subito i cerchi in lega leggera da 19 pollici Sebring in Grau Metallic, che a richiesta possono essere sostituiti dalla variante da 20 pollici Suzuka in Dark Graphite. I listelli sottoporta e i paraurti R-Line, anteriori e posteriori, sono un tocco di stile in più. Altrettanto distintivo è il logo R-Line sulla calandra e sui componenti laterali anteriori.

Nuova Tuguan, l’iper-connessa

A bordo della Nuova Tiguan si ritrova l’ultima generazione della piattaforma modulare di infotainment (MIB). Più connessione significa anche più sicurezza. Il servizio Security & Service offre la chiamata di soccorso e alla chiamata in caso di panne. Inoltre ci sono numerose funzioni da remoto che il Cliente può utilizzare per dialogare direttamente con la sua vettura. Security & Service funziona tramite una scheda SIM propria della vettura inserita nella cosiddetta Onboard Connectivity Unit (OCU), che permette di richiamare dati geografici o per esempio dati relativi allo stato della vettura o al livello di riempimento del serbatoio. Il servizio Security & Service è costituito da tre pacchetti modulari e progressivi.