Truffa auto Dexcar come difendersi e riconoscere lo schema piramidale

Truffa auto Dexcar come difendersi e riconoscere lo schema piramidale

Truffa auto Dexcar come difendersi e riconoscere lo schema piramidale

chiudi

Truffa auto Dexcar come difendersi e come riconoscere gli schemi piramidali

Truffa auto Dexcar come difendersi: il caso della società di Asti per capire il meccanismo, vecchio come il mondo ma sempre efficace e pericolosissimo, dello schema piramidale.

Alcune truffe sono più complesse di altre

Qualche mese fa ha fatto molto scalpore la storia di Dexcar, una società che prometteva il noleggio a lungo termine (due anni) di auto a condizioni apparentemente incredibili. Si tratta di uno schema che è difficile da individuare per i normali utenti.

Quando intervengono le autorità, tuttavia, per qualcuno è troppo tardi. Dei soldi si sono già persi e, in qualche caso, la vita dei più avventati, abbagliati dalla tentazione di aver scovato l’affare del secolo, ne esce rovinata.

Come funziona

Dexcar sfrutta un sistema molto vecchio che è tuttavia sempre efficace, che viene spesso definito schema piramidale. L’idea è che si parte dal basso con un colloquio dei cosiddetti advisor, che garantiscono l’accesso alla rete dell’azienda.

È possibile scegliere di noleggiare un’auto con la formula tradizionale. Oppure si può pagare un canone iniziale di poco più di 500 euro ed entrare a far parte della “piramide”. In questo caso si garantiscono zero spese per due anni, inclusi tagliandi, gomme, assicurazione e altra manutenzione originale.

In cambio, però, bisogna riuscire a far aderire un certo numero di nuove persone al sistema piramidale. Se si è particolarmente bravi nel convincere la gente, si può salire di livello. Si possono “sbloccare” auto migliori e noleggi a termine più lungo, fino ad arrivare a una Maserati.

Come riconoscerla

La società è stata formalmente accusata dalla Guardia di Finanza di Biella, in quanto lo schema piramidale è formalmente proibito dalla legge. In ogni caso, il mantra da fissarsi bene in testa è molto semplice:

  • Se è troppo bello per essere vero, probabilmente lo è.