VISA Vegas eRace. Piloti contro smanettoni per 1 milione di dollari

VISA Vegas eRace. Piloti contro smanettoni per 1 milione di dollari

VISA Vegas eRace. Piloti contro smanettoni per 1 milione di dollari

Al VISA Vegas eRace di Las Vegas sfida tra i piloti del campionato di Formula E e i campioni di videogame: un milione il montepremi

chiudi


Il VISA Vegas eRace mette a confronto i 20 piloti professionisti del Campionato FIA Formula E contro 10 star virtuali, o meglio giocatori professionisti della simulazione. I partecipanti si divideranno un montepremi da un milione di dollari, il più grande di sempre nella storia delle gare eSport. La gara si svolgerà su speciali simulatori che riproducono in modo virtuale una vera e propria corsa di Formula E.

Finale in diretta su Twitch

La finale del VISA Vegas eRace si terrà sabato 7 gennaio 2017 presso il Venetian Hotel alle ore 16:05 locali. Le qualifiche inizieranno alle ore 13:25 locali e la gara sarà trasmessa in diretta su Twitch, la più grande comunità e piattaforma video per tutti gli amanti dei videogame.

I colori di Max Verstappen

Alla competizione parteciperanno anche i piloti della Panasonic Jaguar Racing, Adam Carroll e Mitch Evans che alterneranno alla guida dei Playseats. Carroll ed Evans si uniranno al finlandese ex campione del mondo Greger Huttu, che è stato abbinato al team Panasonic Jaguar Racing. Huttu, il “sim racer” di maggior successo di tutti i tempi, solitamente gareggia con i colori del leggendario Team Redline, che vanta nella sua scuderia piloti professionisti di Formula 1 come Max Verstappen.

Contaminazione tra motori e mondo virtuale

James Barclay, Team Director del Panasonic Jaguar Racing, ha detto: “La VISA Vegas eRace è un altro esempio di come la Formula E stia trasformando il mondo delle competizioni e affascinando sempre più una nuova e crescente tifoseria. Per questo evento speciale, siamo orgogliosi di dare il benvenuto nel team a Greger, che ha già dato ad Adam e Mitch alcuni preziosi consigli. Si tratta di un’esperienza molto diversa per il nostro team e siamo davvero impazienti di viverla. Mentre gli altri sono distratti, spero di potermi intrufolare nel simulatore tra un giro e l’altro!”