Volkswagen dieselgate: accordo da 15 miliardi per gli USA?

Volkswagen dieselgate: accordo da 15 miliardi per gli USA?

Volkswagen dieselgate: accordo da 15 miliardi per gli USA?

L’ultimo aggiornamento riguardo al caso Volkswagen dieselgate vede la Casa tedesca verso il pagamento di un maxi risarcimento

chiudi

Caricamento Player...

Gli ultimi sviluppi circa il caso Volkswagen dieselgate vedrebbero il colosso automobilistico tedesco pronto a pagare 15 miliardi di dollari per lo scandalo emissioni truccate in America. Sarà probabilmente questa la cifra stellare che l’azienda di Wolfsburg dovrà versare per far fronte alle cause e soprattutto alle accuse che giungono da oltreoceano. Volkswagen sarebbe infatti pronta a riacquistare o riparare veicoli interessati dallo scandalo delle emissioni diesel e a risarcire ciascun proprietario.

Diversi media americani, citando fonti informate, riferiscono che l’accordo riguardo al caso Volkswagen dieselgate dovrebbe arrivare su un piano in fase di approvazione che prevede un risarcimento totale di 14,7 miliardi di dollari, la cifra più consistente mai registrata negli Stati Uniti per una class action. Si prepareranno a festeggiare gli irriducibili paladini della green sustainability a stelle e strisce, il Governo federale americano, coinvolto fin dalla prime battute dello scandalo che ha fatto tremare il mondo dell’automotive, e i legali che rappresentano i proprietari di circa 475mila veicoli Volkswagen coinvolti. Questi ultimi, infatti, potrebbero mettere le mani su un rimborso di circa 7mila dollari per coprire il valore dei loro veicoli con una compensazione fino a 10mila dollari.

Volkswagen dieselgate, numeri da record per uno degli scandali più traumatici della storia del settore auto

Nello specifico, poco più di 10 miliardi di dollari sono destinati al riacquisto di auto al loro valore calcolato prima dello scandalo, mentre una cifra aggiuntiva verrà impiegata per risarcimenti ai proprietari. L’ultimo dato supera di gran lunga qualsiasi precedente accordo civile degli Stati Uniti con una casa automobilistica. Gli accordi saranno depositati presso un giudice del distretto settentrionale della California. Il caso Volkswagen dieselgate, tuttavia, è ancora molto lontano dall’essere archiviato e di certo ha segnato come mai era successo la storia del settore automotive globale.

Fonte: Askanews