Volvo S90 e V90: anteprima italiana a Milano

Volvo S90 e V90: anteprima italiana a Milano

Volvo S90 e V90: anteprima italiana a Milano

Le Volvo S90 e V90 sono state presentate in anteprima per il mercato italiano in una serata-evento a Milano al Salone dei Tessuti

chiudi


Le Volvo S90 e V90 sono state protagonista di una giornata-serata evento nella quale sono state mostrate in anteprima per il mercato italiano dopo essere state protagoniste ai Saloni di Detroit e Ginevra. Location d’eccezione il Salone dei Tessuti di Milano. Durante la giornata il pubblico e i clienti selezionati delle concessionarie Volvo hanno potuto accedere e vedere da vicino le vetture. La sera invece si è tenuto un evento che ha avuto come clou il live-concert di Neja, cantautrice italiana il cui repertorio spazia dai brani di musica celtica a quelli gospel. La sua splendida voce ha fatto da colonna sonora agli effetti speciali che hanno accompagnato la presentazione delle vetture.

Nel 2020 stop agli incidenti mortali

Dopo il successo di XC90, prosegue con le nuove berlina e station wagon della Serie 90 il rinnovamento della gamma Volvo. Michele Crisci, AD di Volvo Car Italia, ha tenuto a precisare come la casa svedese sia impegnata a rendere sempre più sicure le vetture di nuova generazione nei confronti non soltanto degli occupanti, ma degli altri utenti della strada, in primis i pedoni. Volvo si è posta l’ambizioso traguardo di azzerare entro il 2020 gli incidenti mortali provocati dalle proprie vetture.

Arriveranno a settembre

La Volvo S90 arriverà a settembre e avrà un prezzo base di 42.000 euro. Al debutto sarà disponibile in due varianti a benzina con l’automatico otto marce, la T6 AWD (2.0 sovralimentato con volumetrico e turbo, da 320 CV) e la T8 Twin Engine AWD (2.0 ibrida plug-in sovralimentata con volumetrico e turbo, da 407 CV). Due anche le motorizzazioni diesel: D4 a trazione anteriore con manuale sei marce (2.0 da 190 CV) e D5 AWD cambio automatico otto marce (2.0 da 235 CV).
In contemporanea sarà posta in vendita anche la Volvo V90, ovvero la station wagon. I motori saranno cinque con frazionamento a quattro cilindri: i due benzina erogano 245 CV (T5) e 320 CV (T6), mentre i diesel sviluppano 190 CV (D4) e 235 CV (D5). La cilindrata è per tutti di 2.0 litri. Al vertice della gamma ci sarà l’ibrida T8 da 407 CV. Mediamente la SW dovrebbe costare dai 2.000 ai 2.500 euro in più rispetto alla berlina.