Come pulire nel migliore dei modi la propria automobile

483
pulire auto

Una macchina pulita è sicuramente un vanto per il proprio proprietario, oltre ad essere un mezzo più confortevole dove viaggiare. Vediamo alcuni consigli per rendere più facile la sua pulizia e come farla nel modo più professionale possibile.

Quando si ha l’incombenza di pulire la propria automobile, spesso non si è la persona più felice di questo mondo. Per alcune persone è un supplizio, mentre per altre è un divertimento che serve a staccare dal tram tram di tutti i giorni. Che si ami o si odi farlo, la parte più difficile della pulizia della propria auto è farlo. Non ci sono dubbi su questo.

Per chi è alla ricerca di una serie di consigli per rendere più facile questa operazione, in questa guida troverà dei consigli che gli permettono di riuscire a farlo anche se è la prima volta. Seguendoli scupolosamente, si potrà essere sicuri di non graffiare la vernice, rovinare le spazzole o non pulire nel migliore dei modi ogni sua parte.

1: Organizzazione e acquisto dei materiali

La prima cosa da fare, quando si vuole pulire una automobile, è sicuramente quella di organizzare tutto il necessario per pulirla. In questo modo, se non si ha tutto il necessario, si può procede all’acquisto di quello che manca.

Per chi è alla ricerca dei migliori prodotti per la cura dell’automobile, può dare una occhiata al catalogo prodotti per auto Arexon che si trova sul sito della ferramenta online Galvagni Store. Questo vero e proprio e-commerce dedicato al mondo dei fai da te e alla cura dell’automobile, offre una vasta selezione di prodotti delle migliori marche con dei prezzi davvero imbattibili.

Oltre ad avere a disposizione i prodotti detergenti per la pulizia della macchina e la spugna, è sempre bene avere due secchi di grandi dimensioni. Uno conterrà acqua e detergente, l’altro acqua pulita per le operazioni di risciacquo. Nel secchio con l’acqua pulita, nel fondo, è bene mettere un parapolvere. In questo modo lo sporco non tornerà in superficie e non finirà sulla spugna e rischiare di graffiare le vernice.

2: Pre-lavaggio

Una volta che si è organizzato tutto il necessario per procedere alla pulizia della propria macchina, è bene iniziare un’operazione che viene detto pre-lavaggio. In questo modo, si andranno a rimuovere tutti quei detriti di grandi dimensioni che potrebbero in un modo o nell’altro andare a graffiare la vernice durante l’operazione di pulizia vera e propria.

Fango, foglie e asfalto possono andare a depositarsi sulla carrozzeria di una macchina senza ledere la vernice. Se si lava la macchina senza fare attenzione a questi grumi, quando andranno a strisciare sulla vernice potrebbero creare dei graffi più o meno grandi. Fattore, che con il passare del tempo potrebbe portare a rovinare parte della carrozzeria di una macchina.

3: Lavaggio accurato della vettura

Nella maggior parte dei casi, un solo pre-lavaggio non è una soluzione che può portare a pulire nel migliore dei modi una vettura. Dopo una prima passata per rimuovere il grosso dello sporco, questa azione è bene compierla a mano, si potrà passare a pulire la vettura con una idropulitrice. Durante il suo utilizzo, è bene non utilizzarla al massimo della forza e se possibile è bene scegliere un ugello che divida lo spruzzo di acqua ad almeno 40 gradi. Questa azione, permette di concentrare troppo la potenza della macchina, e quindi permette di preservare nel migliore dei modi la vernice.

Per chi invece vuole proseguire a mano la pulizia della macchina, può prendere in considerazione di utilizzare un guanto con spugna integrata. In questo modo, utilizzando le proprie mani, si potrà seguire le linee della vettura e lavare delicatamente tutta la superficie.

Muovendosi in modo rapido ed efficiente, si potrà lavare la vettura e non fare asciugare l’acqua e il detergente che contiene. Fattore che potrebbe far rimanere lo sporco sulla carrozzeria e sedimentarlo ancora di più. Quando si ha intenzione di lavare la propria vettura, è bene mettersi all’ombra o in una zona dove non batte il sole. Questa azione, permette di non scaldare la superficie della carrozzeria e quindi facilitare l’asciugatura dell’acqua e del detergente utilizzato per la pulizia.

4: Ruote e cerchioni

Prima di completare le operazioni di pulizia, è bene lavare con attenzione le ruote e i cerchioni. Queste due parti dell’automobile sono spesso a diretto contatto con l’asfalto e la superficie dove l’automobile percorre la sua strada. Proprio per questo, sulla superficie di ruote e cerchioni spesso si depositano pezzi di asfalto e i residui degli pneumatici. Fattori che li portano a diventare di colore scuro dopo diversi chilometri percorsi.

Utilizzando una spazzola a setole medie, si può procedere alla pulizia di entrambe le parti nel migliore dei modi. Al termine di questa fase della pulizia, l’acqua utilizzata per la loro pulizia deve essere gettata. Al suo interno, contiene sicuramente dei pezzi di terra o altro, quindi è bene liberarsene prima che si creino dei graffi sulla carrozzeria.

5: Asciugatura della vettura

Uno dei sistemi più semplici per asciugare un veicolo è quello di utilizzare un soffiatore per foglie. Il suo getto di aria, permetterà all’aria di evaporare più facilmente e di lasciare pochi segni sulla carrozzeria. Così come succede nei servizi di pulizia professionale, ma in misura più modesta, il soffiatore per foglie permetterà di asciugare l’auto in pochi minuti. Più è grande, meno tempo servirà per concludere l’operazione.

Una volta conclusa l’asciugatura della vettura, rimarrete sorpresi di quanta acqua si nasconde nelle parti più nascoste di una vettura. Rimuoverla, vi permette di non far rimanere nessuna macchia di acqua sulla vernice e quindi semplificare le operazioni di ceratura

6: Ceratura e protezione della vernice

Quando si sono completate le operazioni di pulizia e asciugatura della vettura, è giunto il momento di stendere la cera per la protezione finale della vernice. Scegliere una buona certa, oltre che per proteggere la vernice dell’auto, permette anche all’acqua di scorrere via più veloce.

La frequenza con cui si andrà a lavare la propria macchina, dipende molto da numero di chilometri che si andrà a percorrere ogni giorno. Maggiore è il tempo che si percorre in strada, maggiore sarà il numero di volte che si dovrà pulire la propria vettura per averla sempre in perfette condizioni.