Impostare una connessione Wifi su una BMW

463
bmw

Nel mondo di oggi ormai la tecnologia completa la vita delle persone, essendo pienamente a servizio dell’uomo di modo da agevolare le sue necessità. Un elemento però quanto mai essenziale è il tempo: una tecnologia è valida, e può risultare vincente e addirittura determinante, nel momento in cui fa risparmiare tempo se utilizzata. Questo per qualsiasi ambito della nostra vita: chiudere un contratto di lavoro, giocare online, mantenerci in contatto con i nostri cari.

È proprio per questo motivo, seguendo tali linee ideologiche, che le case automobilistiche negli ultimi anni stanno implementando sempre di più quelle funzioni in grado di legare in maniera quasi reciprocamente completiva i propri prodotti con gli smartphone. Rispondere al telefono mentre siamo sulla vettura (evitando di guardare il telefono e dunque senza correre alcun rischio, altro elemento fondamentale) è ormai possibile da anni grazie al pannello touch-screen ormai super diffuso. E per quanto riguarda la connessione? Andiamo a vedere come impostare il Wifi su una BMW.

Come impostare un Wifi su una BMW

Come poter usufruire della connessione Wifi mentre ci troviamo nella nostra vettura? È davvero possibile? Assolutamente sì, ma non solo: ci sono infatti due diverse possibilità. La prima consiste nel WIfi direttamente integrato nella macchina, mentre la seconda è al contrario un adeguamento del Wifi alla macchina, chiamato Retrofitting. Andiamo a vedere le differenze tra le due opzioni, e le caratteristiche peculiari di ciascuna.

Cominciamo con il Wifi già integrato nella macchina, che rappresenta chiaramente la migliore delle ipotesi. Si tratta del caso in cui il veicolo dispone già di un Wifi fisso, caratteristica che per esempio hanno tutte le nuove BMW: nell’automobile è installata una scheda SIM come sua parte integrante. Inutile dire che questa è la soluzione più semplice e allo stesso tempo comoda per il fruitore. Ma come fare nel caso in cui la macchina non disponga di questa opzione? A quel punto dovremo affidarci al Retrofitting.

Quello che abbiamo definito come adeguamento del Wifi alla macchina si può realizzare nei seguenti, differenti, modi: l’hotspot mobile e il router mobile. Il primo è forse il più immediato, poiché basta fare riferimento ai moderni dispositivi mobili (siano essi smartphone, in particolare, ma anche tablet e computer portatili) che nella quasi totalità dei casi dispongono di questa funzione. In questo modo il dispositivo che funge da hotspot consente ad altri di aggrapparsi alla connessione mobile da esso fornita.

Per quanto riguarda invece la soluzione con router mobile, questa presenta sicuramente meno possibili problematiche ed elementi negativi rispetto all’hotspot mobile. L’unico elemento al quale bisogna trovare una soluzione è l’alimentazione elettrica, necessaria per la sua durata nel tempo. Esistono poi anche, come ultima alternativa, i vari servizi di connettività propri di ogni casa automobilistica, con le rispettive caratteristiche, che comprendono però molto più della sola disponibilità di internet sulla vettura.

Quali sono i vantaggi

Ma per quale motivo dovremmo avere un Wifi portatile all’interno della nostra vettura, quale che sia la soluzione da noi scelta? Perché le agevolazioni per i passeggeri sono innumerevoli e, come si diceva inizialmente, svariano tra una quantità incredibile di finalità e settori. Una connessione stabile nella nostra macchina permette ai nostri passeggeri di portare avanti il loro lavoro, così come di scommettere online su casinosicurionline.net o anche di seguire dirette su qualsiasi tipo di social network.

Chiaramente molto dipende dalle esigenze dei nostri passeggeri, ma è innegabile che quello che può sembrare un semplice “capriccio” o comunque un arricchimento non determinante svolge invece un ruolo incredibilmente importante nella società odierna, aprendo migliaia di porte in un solo secondo e rivoluzionando al contempo la nostra esperienza pratica di navigazione e i nostri viaggi in macchina.