L’auto a guida autonoma di Roborace non è più veloce di un umano

302

Da quando Roborace ha svelato i piani per le auto da pista senza conducente , c’è stata una domanda persistente: la sua tecnologia può superare un umano? La risposta è un solido “no …” per ora.

La società ha utilizzato la recente gara di Formula E a Roma per mettere la sua vettura prototipo DevBot contro il pro drofter Ryan Tuerck, e il pilota carnoso è stato chiaramente il favorito con un vantaggio di circa 26 secondi. Questo è ancora nel campo di gioco di ciò che ti aspetteresti dagli umani, ma non avrebbero schierato sponsorizzazioni dopo quel tipo di esibizione.

Potreste non voler essere troppo fiducioso sulle prodezze del motorsport dell’umanità. Roborace ha affermato che la sua combinazione di computer vision e LiDAR potrebbe sovraperformare un umano entro la fine del 2018. Non che tu possa necessariamente preoccuparti. L’obiettivo dell’azienda è quello di far avanzare la guida autonoma attraverso il motorsport, e qualsiasi vittoria in pista potrebbe tradursi in miglioramenti sulla strada.