I migliori prestiti personali segnalati da Prestitiperte.com per comprare un’auto

1224

Si sa, acquistare un’auto è tra i sogni della gran parte di persone. E soltanto rarissime volte è possibile acquistare senza ricorrere a prestiti personali. Per questo, quindi, noi ti diremo i migliori prestiti personali per poter acquistare una vettura.

Un mezzo di trasporto ancora oggi imprescindibile – nonostante siano stati fatti grossi passi in avanti per quanto riguarda autobus, tram e metro -, soprattutto per chi vive in campagna e ha necessità di spostarsi in città.

In ogni caso, ecco comunque alcuni esempi.

Fidiamo – Fiditalia SpA

Tre vantaggi per questo tipo di prestiti. Eccoli

Molto spesso però, si ha la necessità di richiedere un prestito personale per acquistare questo tipo di beni. Per questo abbiamo deciso di scrivere la guida in collaborazione con Prestiti Per Te, portale autorevole per quanto riguarda il mondo dei prestiti online.

Cominciamo, quindi, con i prestiti personali per l’acquisto auto di ‘Fidiamo – Fiditalia SpA’ che presenta tre vantaggi davvero niente male. Il primo è che si può gestire il tutto anche via telefono e internet, quindi senza recarsi ogni volta presso una sede fisica in caso di un problema.

Il secondo è che non c’è alcuna spesa di istruttoria e il terzo riguarda il fatto che ci sono zero spese di incasso della carta. Ampio è anche il range d’età, dai 18 ai 72 anni così come è grande anche la forbice della cifra da erogare: il minimo è 3mila ma si può arrivare anche a 30mila euro (con questa cifra si può acquistare un’auto di tutto rispetto).

Può durare da 24 a 84 mesi e il Tasso Annuo Nominale è di 6,35%. Per quanto riguarda, invece, le spese legate alla burocrazia e commissioni, ci sono da segnalare i 16€ dell’imposta di bollo/sostitutiva – che verrà aggiunta alla prima rata – nonché l’euro e 20 centesimi per l’invio del rendiconto annuale e 2€ di imposta di bollo. Il TAEG, ovviamente, può variare e le spese assicurative sono facoltative.

Credito Personale – Agos

L’importo minimo molto basso rende questa forma di prestito personale molto appetibile

Districarsi tra i finanziamenti auto non è semplice e, quindi, proprio per questo ti offriamo più di una possibilità. Il secondo tipo di prestito personale per acquistare un’auto ha come vantaggio l’importo minimo di mille euro. Una cifra molto bassa.

Il Tasso Annuo Nominale varia a seconda delle cifre che sono richieste. Da 3.001 a 8.000 euro si va dal 5,40% per una durata fino a 60 mesi e 6,40% dal 61esimo mese in poi.

Da 8.001 a 9.999 euro si arriva 5,95% per rate fino a 5 anni mentre si passa al 6,40% dal 61esimo mese.

Se chiedi, invece, 10.000 euro avrai un TAN di 5,774%, indipendentemente dalla durata del prestito.

Da 10.001 a 11.999 euro siamo sul 5,45% fino a 60 mesi e 5,90% dal 61esimo mese.

Stessa cosa per la fascia 12.001-15.000 euro mentre per importi da 15.001 a 30.000 euro si va dal 6,95% fino a 60 mesi e il 7,45% fino al 61esimo mese.

Le rate possono avere anche una durata annuale o spingersi fino a 7 anni, cioè pari a 84 mesi. Per quanto concerne le spese, invece, c’è da calcolare 2€ per ogni rata e l’imposta di bollo/sostitutiva       di 16€ una tantum sulla prima rata e 2€ all’anno. Le spese assicurative, anche in questo caso, sono facoltative e l’indennizzo per il rimborso anticipato è dell’1% se manca più di un anno alla scadenza naturale del contratto di prestito o di 0,5% se è uguale o inferiore ai 12 mesi.

Credito Auto – Findomestic Banca

Multicanale e zero spese accessorie. Ecco il prestito personale Findomestic Banca

Chiudiamo il nostro approfondimento con il terzo e ultimo prestito personale per acquistare un’auto. Questa volta facciamo il punto con Credit Auto – Findomestic Banca.

Partiamo da tre peculiarità: un customer care multicanale (agenzia ‘fisica’, telefono e/o web), nessuna spesa accessoria e, se sei munito di firma digitale, puoi fare tutto online.

L’importo finanziabile va dai 3mila ai 60mila euro. Interessante è anche la possibilità di personalizzare al massimo la durata delle rate. Tanti, infatti, sono le ipotesi che puoi mettere sul piatto: 18, 24, 30, 36, 42, 48, 54, 60, 66, 72, 78, 84 e 96 mesi. Non c’è nessuna istruttoria pratica, nessuna spesa mensile e zero euro di spese annuali.

La spesa assicurativa è, così come per i due casi precedenti, facoltativa e l’indennizzo per il rimborso anticipato può variare a seconda di quanto manca per saldare tutto il conto. Infatti, se manca più di un anno si è tenuti a corrispondere sull’importo rimborsato in anticipo un’indennità pari a 1%. Indennità che diventa di 0,5% se è uguale o inferiore ai 12 mesi.

Infine, il Tasso Anno Nominale varia a seconda dell’importo e delle rate. Fino a 95 mesi si va dal 6,67% per importi fino a 5.999 euro, al 6,18% per importi da 6.000 a 10.999 euro, passando per 6,42% per importi da 11.000 a 20.999 euro e 6,38% per importi dai 21.000 euro a salire.

Dai 96 mesi si va dal 7,65% per importi fino a 9.999 euro ai 6,73% per importi da 10.000 a 15.999 euro passando per il 7,97% per importi da 16.000 a 19.999 euro all’ 8,17% per importi da 20.000 a 27.999 euro e all’8,11% per importi che vanno dai 28.000 euro in poi.