Area C Milano: orari, pagamento

Area C Milano: orari, pagamento

Area C Milano: orari, pagamento

Area C di Milano, tutto uello che c’è da sapere: cos’è, come è possibile accederci, orari, pagamenti e come evitare le multe

chiudi


Uscire in automobile a Milano sarà ancora più costo a partire dal 2017. La Giunta, infatti, ha varato una serie di importanti modifiche circa l’accesso all’Area C della città con nuove tariffe, ancora più alte, e nuovi divieti.

Area C Milano

L’Area C di Milano è stata introdotto nel 2009 e riguarda la zona del centro storico della capitale meneghina. Per preservare le bellezze di Milano e favorire la mobilità dei cittadini è stata inserita l’Area C, una zona del centro storico, il cui accesso è limitato da una serie di divieti e restrizioni. Dal 13 febbraio 2017, infatti, sono in arrivo diverse novità circa l’accesso nell’area C che riguardano il divieto di accesso per gli Euro 4, un ticket di ingresso del valore di 5 euro per le auto gpl e metano e il divieto per veicoli in carico/scarico merci dalle ore 8.00 alle 10.00. L’accesso all’Area C resterà, invece, gratuito per i veicoli elettrici e per le auto ibride, come per i ciclomotori, tricicli e quadricicli. L’ingresso resta gratis anche per veicoli in cui viaggiano persone disabili munite di pass o in caso di richieste di pronto soccorso.

Orari ingresso Area C

Confermato il divieto per i veicoli a benzina Euro e/o a gpl Euro 0,1,2,3 fatta eccezione per i residenti. Ecco gli orari relativi all’ingresso nella zona Area C di Milano:

  • Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: 7:30-19:30
  • Giovedì: 7:30-18.
  • L’Area C non è attiva nei giorni festivi

L’introduzione dell’Area C a Milano si conferma una scelta importante che ha proiettato la capitale della moda tra le città considerate più smart d’Italia secondo una ricerca di iCityRate. Non solo, l’amministrazione per garantire ai cittadini una condizione di mobilità ancora migliore dal 9 gennaio ha dato il via all’apertura anticipata della metropolitana. Le prime corse, infatti, sono previste dalle 5.40 del mattino con una frequenza di circa 15-30 minuti rispetto al passato.