Come pulire i cerchioni: una guida pratica ottimizzata

Come pulire i cerchioni: una guida pratica ottimizzata

Come pulire i cerchioni: una guida pratica ottimizzata

chiudi

Come pulire i cerchioni: la massima resa con il minimo sforzo

Come pulire i cerchioni: una guida pratica con consigli, prodotti e metodi per ottimizzare la resa con il minimo sforzo.

Una fonte di grandi grattacapi, ma anche di grandi soddisfazioni

Pulire i cerchioni in lega leggera dell’auto non è certo semplice, per due motivi: primo, si sporcano tanto e in fretta, a causa dei freni. Secondo, le loro forme sono particolarmente intricate ed è difficile raggiungere tutti i punti. Il fatto che stiano a terra non rende certo le operazioni più semplici.

In questa guida affronteremo il tema della pulizia dei cerchioni analizzando i metodi più efficaci e i prodotti più utili. Detto questo, preparatevi psicologicamente: è una faticaccia, non se ne esce.

Operazioni preliminari: una bella lavata per sgrossare

La prima operazione, come di consueto, sarebbe una bella lavata generale, per togliere lo strato più grande di sporco. Potete anche pensare di usare i lavaggi automatici a pressione, avendo però cura di non usare le spazzole dedicate alla carrozzeria. Potreste rimuovere dal cerchio residui metallici che rovineranno le carrozzerie degli altri automobilisti.

Ugualmente importante è l’osservazione di non adoperare l’alta pressione, perché rischiate di rovinare gomme, impianto frenante e altri componenti che si trovano lì vicino.

Prodotti specifici

Una volta completato il primo passaggio, è il momento di usare qualcosa di più specifico. In commercio esistono molti prodotti “lava cerchioni” dedicati esclusivamente a questo tipo di pratica. È sufficiente usare quelli al posto del sapone e passare bene in tutti gli anfratti del cerchio.

Il problema del raggiungere ogni nicchia delle razze si ovvia usando delle spazzole di forma specifica; se ve ne avanza uno in casa, potete anche pensare di impiegare un vecchio spazzolino. Per quanto riguarda il problema della posizione, purtroppo c’è poco da fare. A meno che non abbiate un amico con un ponte.