Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016 ai nastri di partenza

Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016 ai nastri di partenza

Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016 ai nastri di partenza

Alfa Romeo sarà Presenting Sponsor alla Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016. Giulia Quadrifoglio che farà da apripista della gara

chiudi


Si terrà dal 21 al 24 luglio la Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016. La corsa, giunta alla sua quarta edizione, regalerà 4 giorni da non perdere per gli appassionati di auto, immersi nella splendida cornice delle Dolomiti. Alla corsa parteciperanno macchine costruite tra il 1919 e il 1961, ma è prevista una categoria speciale con classifica dedicata riservata alle auto realizzate tra il 1962 e il 1965. A patto che siano di particolare interesse storico o che si siano distinte per meriti sportivi.

Coppa d’Oro delle Dolomiti si conferma evento sempre più internazionale. È il commento di Alessandro CasaliCon equipaggi da oltre 12 paesi e con il passaggio per la prima volta in Austria, nella località turistica di Lienz. Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016 può considerarsi a tutti gli effetti l’evento Heritage per eccellenza attraverso un connubio speciale tra sport e turismo.

Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016, il programma dell’evento

I piloti si metteranno alla prova su un percorso lungo più di 500 km e che passerà tra Veneto, Trentino Alto Adige e Austria. La prima tappa vedrà gli equipaggi passare per Dobbiaco, ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, San Candido. Passato il Sillian,  si arriverà in Austria, con sosta per il pranzo nella località di Lienz. Dopo il successo dello scorso anno, si disputerà anche nell’edizione di quest’anno una tappa in notturna, con via da Cortina e transito dal Passo Valparola. Le auto sosteranno per la cena a Corvara in Badia. La seconda tappa, il 23 luglio, passerà dal Passo Giau, poi le auto si dirigeranno verso Longarone e Belluno.

Di nuovo protagonista della gara come Presenting Sponsor, il marchio Alfa Romeo prenderà parte alla Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016. E lo farà con una splendida Giulia TI Super del 1963. A guidarla il pilota Arturo Merzario.