Lady Gaga scende in pista alla 500 miglia di Indianpolis

Lady Gaga scende in pista alla 500 miglia di Indianpolis

Lady Gaga scende in pista alla 500 miglia di Indianpolis

In occasione dell’annuale edizione della 500 miglia di Indianapolis anche la celebre popstar Lady Gaga è scesa in pista tra i piloti

chiudi

Caricamento Player...

Lady Gaga è scesa in pista alla 500 miglia di Indianapolis: la popstar americana è stata une delle ospiti d’onore della prestigiosa corsa automobilistica statunitense, giunta alla 100esima edizione, ed è anche entrata in auto con il pilota Mario Andretti (che ha vinto la 500 miglia nel 1969) per un giro di pista prima della partenza della competizione. Lady Gaga ha sostituito all’ultimo istante la star australiana Keith Urban che ha dato forfait per problemi di salute. Doug Boles, il president della Indianapolis Motor Speedway, ha dichiarato: Puoi viaggiare in qualsiasi angolo del mondo e tutti conoscono Lady Gaga.

Lady Gaga, stella di una corsa stellare

La 500 Miglia di Indianapolis è nata nel 1911 e si svolge il fine settimana del Memorial Day sul circuito ovale dell’Indianapolis Motor Speedway di Indianapolis. La prima edizione è stata vinta da Ray Harroun a bordo di una Marmon Wasp. L’importanza per l’automobilismo americano è tale che le vetture monoposto che partecipano alle serie americane (simili esteticamente alle Formula 1 ma con sostanziali differenze di tipo tecnico) sono spesso chiamate IndyCars. Per lungo tempo parte del campionato CART (ora noto come Champ Car), campionato che dal 2008 si è unificato con la Indy Racing League.

Tra il 1950 e il 1960 la 500 Miglia è stata valida per il Campionato mondiale di Formula 1, nel tentativo di avvicinare le due principali serie automobilistiche; tuttavia l’auspicata fusione fra i due mondi è stata pressoché nulla e ne resta una traccia solamente negli albi d’oro.

Alla 500 Miglia di Indianapolis 2016 ha trionfato il giovanissimo pilota, 24 anni appena, Alexander Rossi – un rookie, per usare il gergo americano  – sulla Dallara Honda del team Andrett. E pensare che nella griglia di partenza era addirittura nono; ora invece è nella storia. Con la benedizione di Lady Gaga.