Milano AutoClassica: il Salone della passione

Milano AutoClassica: il Salone della passione

Milano AutoClassica: il Salone della passione

Milano AutoClassica chiude i battenti con un bilancio più che positivo. Per tre giorni è stata regina della passione per i motori

chiudi


Milano AutoClassica, giunta alla 5a edizione, si conferma esclusivo salone dell’auto classica, elegante vetrina di stile per la presentazione di nuovi modelli e centro della passione per i motori. Un perfetto mix tra heritage e moderno. Lo hanno dimostrato gli oltre 50.000 appassionati che hanno visitato la mostra. Tre magnifiche giornate di sole primaverile hanno aiutato l’affluenza e mitigato il disagio di una collocazione dei padiglioni in posizione poco agevole rispetto alla pista dove si svolgevano gare ed esibizioni.

Un parterre di vetture prestigiose

Prestigioso il parterre dei brand automobilistici (Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Bentley, Fiat, Infiniti, Jaguar, Lamborghini, Lotus, Maserati, McLaren, Mercedes-Benz, Porsche) ai quali hanno fatto da contraltare i gioielli storici, splendidamente rappresentati dalle tre “madrine” della mostra che accoglievano il visitatore: una Ferrari 750 Monza, una Ermini Tipo 357 Sport 1500 Scaglietti e una Porsche 550 RS (l’auto che ha vinto il Best Of Class a Pebble Beach 2015). Ricchissimo il programma di eventi speciali e iniziative, anteprime internazionali, celebrazioni di miti del settore e importanti anniversari. ASI ha premiato i protagonisti delle varie attività della stagione 2015 e portato due gioielli della prestigiosa Collezione Bertone. Una Lotus Emotion, realizzata nel 1991 sul telaio tubolare della Lotus Esprit e l’Alfa Romeo Bella prodotta nel 1999 sul pianale dell’ammiraglia Alfa Romeo 166.

Esibizioni e gare sul Classic Circuit Arena

Non solo però collezionismo da ammirare, la Classic Circuit Arena ha ospitato un intenso programma di attività. Bergamo Historic GP ha esibito in pista alcune delle vetture che prenderanno parte al prossimo Bergamo Historic Gran Prix in programma a Bergamo il 29 maggio sul mitico circuito delle Mura. Tra le più ammirate: la Ferrari 250 GTL del 1964, la monoposto Moroni F Junior del 1959, la Lancia 037 Martini Racing, la Diatto GP del 1922 e la Fiat 501 Siluro del 1923. Novità di quest’anno la prima edizione dell’Historic Speed Milano AutoClassica: gara di velocità per vetture storiche GT e Turismo, in cui si è assistito alle sfide tra le Alfa, Lancia e Porsche con configurazione da pista. Seconda edizione poi per l’Historic Rally Milano AutoClassica, gara per vetture rally storiche. Sul circuito sono sfrecciate, per la gioia dei numerosi spettatori, la mitica Lancia Stratos di Febis e la Porsche 911 gr.4 del vincitore dell’edizione 2015, Paolo Corbellini. Altra novità ha visto protagonista il brand Lotus che ha animato il circuito con la competizione, Lotus Legends. Infine, per dare un contributo concreto alle attività gratuite di assistenza medica domiciliare ai malati di tumore e di prevenzione oncologica che Fondazione ANT porta avanti in tutto il Paese, Milano AutoClassica, insieme alla scuderia Romeo Racing ha messo a disposizione cinque vetture storiche, una Giulia 1300, una Fulvia 2C, una Fiat 124 1800 Sport, una Alfa Romeo Duetto 1300 e una Alfa Sprint Trofeo Autodelta 83, sulle quali il pubblico ha potuto effettuare test drive, a fronte di una donazione che è andata completamente a favore della ONLUS bolognese.

Guarda le nostre foto gallery

Top Girl

Le regine

Seconda gallery

Terza gallery