Nissan e BMW installano stazioni di ricarica elettrica negli Stati Uniti

Nissan e BMW installano stazioni di ricarica elettrica negli Stati Uniti

Nissan e BMW installano stazioni di ricarica elettrica negli Stati Uniti

Nissan e BMW: installate 120 stazioni di ricarica rapida in 19 Stati per i viaggi a lunga distanza a bordo dei veicoli elettrici Nissan Leaf e BMW i3

chiudi


Chi fa da sé fa per tre, recita il motto: niente di più vero. Certo fa sorridere che a doverlo applicare, il motto, siano due aziende come Nissan e BMW – la tedeschissima BMW – proprio in quegli Stati Uniti che nelle ultime vicende di cronaca si sono eletti paladini della green mobility e inquisitori supremi del caso Dieselgate. Nissan e BMW, infatti, si sono unite per diffondere una rete pubblica di ricarica rapida a 120 aree di 19 Stati a stelle e strisce: l’obiettivo è di sostenere, laddove i Federati evidentemente non ce la fanno, i proprietari di Nissan Leaf e BMW i3 e per incentivare l’adozione di veicoli elettrici a livello nazionale.

Vista la vastità del territorio americano un coast to coast a bordo di una vettura ibrida – o peggio, 100 per cento elettrica – potrebbe rivelarsi una missione più che suicida. Nissan e BMW rispondono quindi a modo loro alla crescente domanda di stazioni aggiuntive di ricarica rapida per il pubblico, offrendo agli automobilisti la possibilità di allungare facilmente la durata dei propri viaggi elettrici. Gli Stati interessati sono stati: California, Connecticut, Florida, Georgia, Illinois, Indiana, Maryland, Minnesota, Missouri, New Mexico, Nevada, New York, Carolina del Nord e del Sud, Ohio, Pennsylvania, Tennessee, Virginia e Wisconsin.

Ognuna di queste aree sarà dotata di una doppia stazione di ricarica rapida da 50kW, fornita di connettori CHAdeMO e SAE Combo, idonei sia per i proprietari di Nissan Leaf sia di Bmw i3. Ma nessun ostruzionismo: andranno bene anche per tutte le auto elettriche dotate di accessi per la ricarica rapida. Queste stazioni da 50kW possono ricaricare le batterie fino all’80% in circa 20-30 minuti.

Per la fiducia dei clienti di oggi e di domani

L’operazione di Nissan e BMW per quanto nobile è ovviamente finalizzata a dimostrare la validità delle auto elettriche anche nel mercato americano. Non lo nasconde davvero, nelle sue dichiarazioni, Andrew Speaker, Director Electric Sales and Marketing di Nissan: Lavorando insieme con BMW per incrementare il numero di stazioni di ricarica pubbliche, aumentiamo la fiducia dei proprietari nell’autonomia dei propri veicoli elettrici in tutto il paese.

Fanno eco le parole del partner: questo progetto congiunto BMW-Nissan si basa sull’impegno di BMW di instaurare collaborazioni finalizzate ad ampliare le opzioni di ricarica rapida in tutto il paese per tutti i proprietari di veicoli elettrici ha spiegato Cliff Fietzek, Manager Connected eMobility di BMW Nord America. Insieme a Nissan vogliamo rendere più facili i viaggi su lunghe distanze, in modo tale che sempre più automobilisti possano scegliere i veicoli elettrici.

Nissan e BMW

Nissan e BMW in una delle 120 aree di ricarica installate