Nuova Audi TT RS. 400 cavalli di pura potenza

Nuova Audi TT RS. 400 cavalli di pura potenza

Nuova Audi TT RS. 400 cavalli di pura potenza

chiudi

La nuova Audi TT RS si presenta completamente rinnovata, a partire dal motore 5 cilindri che consente prestazioni al top del segmento

La nuova Audi TT RS lancia la sfida a Porsche 718 Cayman S e Mercedes-Benz SLC 43 AMG. Lo fa presentandosi con un cinque cilindri di nuova generazione in grado di erogare 400 cavalli, ben 60 in più rispetto al modello precedente. Due le versioni: coupé e roadster, in vendita nel quarto trimestre 2016, rispettivamente a 73.700 euro (Coupé) e 76.400 euro (Roadster).

Volendo si può arrivare a 280 km/h

Frontale ancora più aggressivo, grandi prese d’aria, spoiler basso, alettone posteriore fisso, la nuova Audi TT RS ci tiene a sottolineare fin dal primo sguardo tutta la sua potenza. Le ruote anteriori e posteriori trasmettono ben 480 Nm di coppia e il controllo della trazione consente un’enorme motricità in accelerazione a fronte di slittamenti minimi. La Coupé può così scattare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi, 3,9 nel caso della Roadster. Audi limita elettronicamente la velocità massima a 250 km/h estendibile, a richiesta, fino a 280 km/h.

Trasmissione a sette rapporti S tronic

La potenza sviluppata dal motore 2.5 TFSI raggiunge il sistema di trazione integrale permanente quattro attraverso la trasmissione a sette rapporti S tronic in grado di innestare le marce istantaneamente. La frizione a lamelle ripartisce liberamente le forze tra gli assali. Il sistema Audi drive select permette al conducente di influire sulla trazione quattro e su altri componenti, quali sterzo, cambio S tronic, caratteristiche del motore e farfalle dei gas di scarico. È possibile scegliere tra quattro modalità: comfort, auto, dynamic e individual.

Dischi carboceramici e ammortizzatori adattivi

L’impianto frenante anteriore è affidato a dischi forati autoventilanti in acciaio. A richiesta vengono offerti anche dischi freno carboceramici. Sull’assale posteriore sono impiegati invece dischi monoblocco in acciaio. Sempre a richiesta, con l’assetto sportivo RS plus, si possono ottenere ammortizzatori adattivi con tecnologia magnetic ride. In questo caso il conducente, grazie all’elettronica, può influire sulla curva caratteristica degli ammortizzatori. La regolazione è integrata nel sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select.

Gruppi ottici posteriori Matrix OLED

La nuova Audi TT RS è la prima vettura della Casa dei quattro anelli a poter essere dotata a richiesta di gruppi ottici posteriori con tecnologia Matrix OLED (Organic light emitting diode). La luce non produce ombre né richiede riflettori. Ciascun gruppo ottico posteriore contiene quattro sottilissime unità, di dimensioni sempre più piccole dall’interno verso l’esterno, con la più grande di queste caratterizzata dalla scritta TT e i quattro anelli Audi.

Virtual cockpit completamente digitale

Come sulle vetture da competizione tutti gli elementi di comando e informazione della nuova Audi TT RS sono rivolti verso il conducente. Le informazioni sono visualizzate dal quadro strumenti completamente digitale Audi virtual cockpit, di serie, con schermo da 12,3 pollici. Il pilota può scegliere fra tre modalità di visualizzazione, tra le quali un’esclusiva schermata RS, che pone in primo piano il contagiri e fornisce, tra l’altro, informazioni su pressione degli pneumatici, coppia del motore e forze g. Inoltre il contagiri funge da indicatore cambio marce: se il cambio a sette rapporti S tronic lavora in modalità manuale, con l’aumentare del numero di giri si accendono dei segmenti verdi, arancioni e rossi. Poco prima che il motore raggiunga il limite, l’intera scala lampeggia in colore rosso.

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella fotogallery