Patente B neopatentati: cosa guidare

Patente B neopatentati: cosa guidare

Patente B neopatentati: cosa guidare

chiudi

Patente B, neopatentati: scopri tutte le limitazioni che bisogna rispettare dopo aver presto la patente di guida

Dal 2011 sono entrate in vigore diverse limitazioni che i neopatentati sono chiamati a rispettare dopo aver superato l’esame di guida patente B. Si tratta di una serie di parametri stabiliti dall’articolo 117 del Codice della Strada in materia di circolazione su strada.

Limiti neopatentati: a chi sono applicati?

Le limitazioni vengono applicate ai neopatentati in particolari casi e condizioni: patente rilasciata in seguito ad una revoca, patente nuova, per i militari e gli stranieri che hanno convertito la loro patente. Va specificati che tutte le limitazioni non vengono applicate qualora i conducenti pur essendo neopatentati italiani e non circolano su territorio italiano con una patente di guida straniera.

Guidare auto superiori 55 kW / tonnellata

In primis i neopatentati non possono guidare dei veicoli con un rapporto potenza – peso maggiore dei 55 Kw/ tonnellata. Non solo l’auto non potrà superare i 70 KW pari a 95 cavalli di potenza massimo. Inizialmente questi limiti erano da rispettare entro i primi 12 mesi dal conseguimento della patente B, ma sono stati ridotti a sei mesi in seguito al decreto legislativo approvato alla Camera dei deputati il 9 ottobre 2014. I neopatentati possono guidare auto con un rapporto peso – potenza superiore ai 55 kW / tonnellata durante i primi sei mesi di patente in compagnia di qualcuno con età inferiore ai 65 anni in possesso di patente B o superiore.

Limiti di velocità

Per tutti i neopatentati che hanno conseguito la patente B in un arco di tempo di 3 anni sono chiamati a rispettare i limiti di velocità così come stabilito dall’articolo 117 del Codice della Strada. Il suddetto Codice, infatti, stabilisce per i primi tre anni trascorsi dal conseguimento della patente B il rispetto di un limite di velocità di 100 km/h in autostrada e di 90 km/h su strade statali. Qualora si verificasse un eccesso il neopatentato è chiamato al pagamento di una sanzione e alla sospensione della patente per un periodo di tempo compreso tra i 2 e gli 8 mesi.