Pneumatici gonfiati ad azoto vantaggi, svantaggi e cose da sapere

Pneumatici gonfiati ad azoto vantaggi, svantaggi e cose da sapere

Pneumatici gonfiati ad azoto vantaggi, svantaggi e cose da sapere

chiudi

Pneumatici gonfiati ad azoto vantaggi principali, svantaggi e tutte le informazioni indispensabili

Pneumatici gonfiati ad azoto vantaggi principali, svantaggi e tutte le informazioni indispensabili per una scelta informata.

Cosa sono i pneumatici gonfiati ad azoto

Da diverso tempo è diffusa presso svariati gommisti la pratica di offrire ai clienti la possibilità di gonfiare le gomme con l’azoto. Si tratta di una miscela quasi completamente pura di azoto, al posto della normale aria compressa (che comunque è composta per circa l’80 per cento di azoto).

L’argomento è da sempre controverso. C’è chi sostiene che abbia molteplici vantaggi, e chi pensa che sia uno spreco di soldi. In questa guida cercheremo di capire quale sia la verità. E soprattutto se ne vale la pena.

I vantaggi principali

I sostenitori dell’azoto indicano che il principale vantaggio di questa tecnica è che la miscela d’aria così composta è molto meno suscettibile alla temperatura. In altre parole, il suo volume tende a rimanere costante al variare della temperatura.

Questo è un vantaggio in particolare d’estate, quando il calore fa espandere l’aria all’intero della gomma che tende a fuoriuscire. In altre parole, le gomme si sgonfiano più lentamente. Di conseguenza, si ha un miglior grip sull’asfalto.

Questo miglior grip a sua volta comporta una maggior durata della gomma, e un consumo più uniforme. In ultimo, un risparmio per il nostro portafogli visto che la gomma sarà più longeva.

Gli svantaggi

Tuttavia, come per tutte le cose, anche questa medaglia ha il suo rovescio. Per cominciare gonfiare le gomme con l’azoto costa. La maggior parte dei gommisti chiederà tra i 15 e i 20 euro. Secondo, in inverno l’azoto potrebbe essere addirittura controproducente.

Il motivo è presto detto: la sua maggior resistenza al calore fa sì che la gomma faccia più fatica a entrare in temperatura. Quindi meglio tenerlo alla larga dagli antineve.